Lombardia


E’ una delle aree più produttive di ricchezza del mondo. E’ la locomotiva d’Italia, e la sede della maggior parte d’ aziende estere.


 Ha molti punti di forza, quali le sue industrie con tecnologie avanzate, tra cui la moda, l’arredo, la chimica, la farmaceutica e la meccanica utensile, le sue università, il suo sistema finanziario ed i servizi. Nella regione hanno sede le maggiori aziende editoriali e vi si acquista oltre il 50% dei libri ( il più del 30% solo a Milano nella cerchia dei navigli ). Vi si trova, inoltre, una parte considerevole del patrimonio artistico e naturale italiano.

Queste sue grandi doti, sono spesso mortificate da problemi che la politica ha creato e che ora sta tentando di risolvere. Assolutamente prioritarie per il suo sviluppo e per la stabilizzazione di una piena occupazione di alta qualità sono:

•    una pianificazione del territorio per un maggiore equilibrio di aree a verde, abitative e produttive, che porti ad un minor pendolarismo e traffico;

•    un potenziamento delle sue università tecniche ed economiche, con ampie collaborazioni negli indirizzi di formazione e nello sviluppo di ricerca scientifica con le aziende del territorio;

•    una definitiva soluzione dei problemi della logistica per le merci e della mobilità delle persone. Incremento dei trasporti ferroviari, con linee che arrivano fino all’interno delle aziende, che le congiungono ai suoi porti naturali, raccordi efficienti alle autostrade del mare, ben collegati alle reti di trasporto internazionale. La realizzazione della rete di autostrade che da decenni attendono la loro costruzione. L’attuazione di reti ferroviarie veloci passeggeri. Collegamenti ed accessi celeri agli aeroporti, anche grazie alle soppressioni dei tempi di check in e controlli;

•    un miglior raccordo fra i grandi interscambi economici internazionali della regione ed un suo sviluppo turistico di alta qualità, con la valorizzazione del tipico artigianato locale di qualità, dei suoi salotti espositivi e del made in Italy;

•    diminuzione della pressione fiscale e suo maggiore utilizzo per investimenti e spese sul territorio, con minori trasferimenti ad altre regioni;

•    maggiore sussidiarietà e privatizzazioni nelle attività ora gestite dal “pubblico”;

•    stabilizzazione del numero dei suoi abitanti attraverso una politica abitativa e del lavoro adatta ad evitare ulteriori sovraffollamenti in un’area fra le più densamente popolate;

Maggio 2008

BIBLIOGRAFIA

Inchiesta Maugeri, chiesto rinvio a giudizio per Formigoni e altre undici persone - Corriere della Sera - 8-05-13
Assessori Giunta Maroni Regione Lombardia,elenco dettagliato dei 14 prescelti - M.Torti - cronacamilano.it - 20-03-13
Adesso tocca alla sinistra: 20 indagati per i rimborsi - E.Lagattolla - Il Giornale - 30-01-13
Gli aspetti essenziali della nuova legge elettorale - Lombardia Quotidiano.it - 3-12-12
«In Lombardia tutte le grandi opere sono state infiltrate dalla mafia» - C.Giuzzi - Corriere della Sera - 30-10-12
Meno di 8mila €? Rovinato' L'assessore si difende: guardate e giudicate voi - Libero TV - 6-10-12
L'avvocato che si candida all'A2A per «meriti» politici - G.A.Stella - Corriere della Sera - 24-05-12
Elezioni amministrative 6-7 Maggio i nostri candidati
Il gioco delle tre tavolette in Regione Lombardia - civicum.blogspot.com - 9-03-12
Pirellone Indovina chi non è indagato Ufficio di presidenza: uno su 5 ce la fa - Libero - 7-03-12

ANALISI

SOLUZIONI E PROPOSTE

LINKS

Milano

Sondrio



Stampa questa pagina